Home > News Italia > Album Italiani > Ice One presenta Delgado. Ascolta ora “Un gipsy ad Hollywood Remix”

Ice One presenta Delgado. Ascolta ora “Un gipsy ad Hollywood Remix”

Ice One
Dopo aver lanciato i primi due singoli del suo nuovo percorso solista – “Droga e Un Gipsy ad Hollywood” – Delgado sta facendo parlare non poco di se. Ed oggi abbiamo il piacere di presentarvi in esclusiva una collaborazione tra il giovane talento della scuderia Ai Town e un pioniere della scena romana Ice One che, oltre a raccontarci cosa lo ha colpito di Delgado ha deciso di remixare “Un gipsy ad hollywood” mescolando l’attitudine del pezzo originale con una serie di sonorità tanto classic quanto estive per regalare a tutti gli ascoltatori una vera e propria chicca. All’interno dell’articolo puoi così ascoltare prima il pezzo originale e in fondo il remix. Oppure puoi scaricarlo in freedownload con un semplice click.
“Questo remix, da parte mia vuole essere, un modo per rappresentare sia il passato, che il futuro. Il suono parla chiaro OldSchool & NewSchool che si alternano con coerenza e forza… ”

Ciao Ice One! Sei indubbiamente un pioniere della cultura hiphop in Italia e, in particolare, un punto di riferimento molto solido per la scena rap romana. Oggi lo scenario sembra sembre piú frammentato e caotico. Cosa è cambiato negli anni secondo te? E come l’approccio alla cultura e alla produzione artistica sta mutando?
La musica che faccio principalmente, come esigenza di vita e di espressione è l’Hip Hop, ed è un genere musicale che è sempre stato in continua evoluzione, che si esprime per schemi di rottura continui, spesso anche in contrasto tra loro. Adesso c’è una situazione ben precisa in atto. La Musica per molti è l’ultima cosa. E questo è uno sbaglio grosso. Non si può fare musica pensando al marketing, alle pose su instagram, o i comunicati più o meno deliranti e seduttivi su facebook. Eppure sta succedendo. E’ come se avessimo un governo tecnico che vuole uniformare tutto. La follia molto democratica dell’ autotune, fornisce anche al più cane una voce accettabile, e gente che non sa nemmeno usare il diaframma o modulare la voce, alla fine canta, o meglio pensa di cantare. Vengono osannati autori inconsistenti spacciati per i compositori e parolieri del futuro, che alla fine sono solo esperti di patchwork e che al massimo ti possono dare il brivido molto gossip della scoperta nemmeno troppo difficile dei loro plagi, sintomo di un andazzo che si chiama “andare sul sicuro”. Le strutture discografiche sono sempre più pronte a mettere in gioco la credibilità dei propri artisti, in nome di un nuovo endorsement o sponsor, perché si sono trasformate in società di servizi. Il bello è che questi pseudo mogul della discografia dicono che i loro artisti preferiti sono Nas, Tupac, Biggie etc. ma la musica che producono e fanno produrre non ci assomiglia manco di striscio a quella che dicono di amare. La Trap? Benvenuta, come tutte le cose nuove, ma la nostra scena, paragonata a quella francese per esempio, floridissima sia come qualità che come vendite, sta sotto il livello della decenza salvo alcuni episodi. Il problema di fondo ad oggi non è più musica commerciale e musica underground. C’è sete di musica bella. Anche nell’underground c’è tanta merda. Ma ci sono anche piccole etichette indipendenti, che stanno facendo un bel lavoro, e che continuano a sfornare cose di livello.
Oggi pubblichiamo in esclusiva il tuo remix del brano di Delgado “Un Gipsy ad Hollywood” . Cosa ti ha colpito di questo artista e in particolare di questo brano?
Delgado, mi ha colpito subito per la sua umiltà, ed allo stesso tempo per la capacità molto rara, di saper orchestrare un progetto complesso come quello suo, completamente da solo, musicalmente parlando. Ho apprezzato molto anche il suo singolo precedente. Ma un “Gipsy ad Hollywood” era un pezzo che aspettavo… Quando lo ho ascoltato la prima volta, sono rimasto colpito.. il video parla chiaro… Luci, colori, una ricerca molto popolare di uno sfarzo che sazia la vista, ma che non va confuso con la mancanza di consapevolezza… lo capisci dalle immagini… passi da una limousine alla pasta servita nei piatti di plastica.. la carnalità di una tavola dove stanno tutti stretti e vicini.. gli occhi sorridenti o anche seri, ma bagnati di vita… e la musica che sembra una nenia antica, che viene da lontano, e che volente o nolente ci appartiene. Questo remix, da parte mia vuole essere, un modo per rappresentare sia il passato, che il futuro. Il suono parla chiaro OldSchool & NewSchool che si alternano con coerenza e forza
Alcuni potrebbero pensare in maniera prevenuta che tu e Delgado siate molto distanti e invece, cosa vi lega?
Zero distanza. Il legame con Delgado è un legame ancestrale. Robba che solo chi ha il sangue misto può capire… solo chi ha subito il razzismo immotivato, può capire il nostro sorriso di fronte alla complessità della vita.. e poi Delgado è un bravissimo compositore, che sta crescendo, ma ha le carte in regola per tirare fuori altre bombe!!!

CLICCA QUI PER SCARICARE “UN GIPSY AD HOLLYWOOD (ICEONE REMIX)”

You may also like
“BCN CRMNL”: scarica gratis il nuovo progetto dell’HELL KLAN!
Smania Uagliuns
“Combattere i pregiudizi con l’ironia” Gli Smania Uagliuns ci raccontano il loro Travel Experiment
Achille Lauro e la sua direzione ostinata e contraria!
Mezzosangue più Rancore: Ascolta ora “Upside Down”

Fammi sapere cosa ne pensi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: