Home > Importanti > Achille Lauro e la sua direzione ostinata e contraria!

Achille Lauro e la sua direzione ostinata e contraria!

In direzione ostinata e contraria“, così cantava Fabrizio De Andrè in uno dei suo celebri brani. Permettetemi il paragone, ma quest’arte di andare controcorrente nel rap italiano, al momento, appartiene solo ad Achille Lauro.
Pochi giorni fa mi sono trovato a dover sponsorizzare un video su YouTube, dopo vari battibecchi con l’operatrice, siamo arrivati al motivo della segnalazione del video: un “figli di puttana” a metà canzone. Una semplice frase che viola i canoni della piattaforma di video sharing. Nel 2017, tutto ciò mi sembra assurdo. Ma arriviamo al discorso Achille Lauro.
Da qualche giorno è online “Amore Mi“, il nuovo singolo del rapper romano, prodotto dal suo socio Boss Doms, accompagnato dal videoclip omonimo firmato dal regista visionario Trash Secco che ha curato l’immagine di Achille Lauro sin dai primi video. Insieme all’artista e al suo team No Face, ha plasmato un immaginario paradossale a metà tra una realtà neorealista pasoliniana e un cocktail psichedelico.
Il caso mediatico è nato ieri, dopo che YouTube ha deciso che il suo nuovo videoclip è “Video soggetto a limiti di età (per effetto delle Norme della community)”, ovvero che sarà visibile solamente agli iscritti alla piattaforma che siano maggiorenni. Non è tardato il post sulla pagina dell’artista romano. . .
<<Veniamo costantemente bombardati da menzogne televisive, programmi che lucrano su cronache nere a tutte le ore, mala-Informazione, e YouTube Italia, strumento fondamentale per la diffusione della musica indipendente nel 2017, ritiene che il contenuto del video sia esplicito, e quindi inadeguato.
La musica è basata sulla libertà di espressione.
Del target “Family-Friendly” io me ne fotto.
Non mi autocensureró per arrivare dove voglio, non giungerò a compromessi con nessuno, il contenuto esplicito é arte, e non come la vostra merda da lavaggio del cervello da Tg in prima serata>>
Non possiamo che essere d’accordo con le parole di Lauro, perchè un blog come questo nasce per avere un internet libero, dove ognuno può mostrare apertamente il loro pensiero, senza essere dominato dai mass media e dall’informazione di massa. Così come lo stesso rapper, non può e non deve rinchiudere la propria arte in dei canoni “Family-Friendly“, così da poter andare bene a tutti. La musica è una continua rivoluzione, dal suono ai concetti, dalle immagini associate alle parole in un videoclip. La base del rap è un continuo contenuto esplicito, così è nato, così deve continuare, così com’è la realtà odierna, fatta di contenuti espliciti in ogni dove.
Nonostante il blocco imposto da YouTube, il nuovo videoclip “Amore Mi” conta già 200mila visualizzazioni, e vede Achille Lauro tornare con un nuovo sound da imporre al mercato musicale. E se è vero che “A casa de Sandro” abbia anticipato il carattere e lo stile del suo ultimo disco “Ragazzi Madre“, speriamo che questo esperimento musicale possa influenzare a sua volta il suo nuovo album, anche perchè sta sonorità ci piace tanto.
La samba trap, meglio conosciuta nel resto d’Europa come Afrotrap, non è altro che la fusione dalla musica afrobeat con il rap, come sta facendo in Francia il giovane talento Mhd, con video che superano 60 milioni di visualizzazioni, e dopo Achille Lauro, in Italia sarà sicuramente il nuovo trend da seguire, quindi appizzate le orecchie!

You may also like
“Inarrestabile”: guarda il videoclip in esclusiva!
Ice One
Ice One presenta Delgado. Ascolta ora “Un gipsy ad Hollywood Remix”
BlkRoc: la trap fatta bene!
Nel nuovo video Mirko Miro racconta di “Crisantemi e Rose”

Fammi sapere cosa ne pensi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: